Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.

Concertistica Musica Classica

Days
Hours
Minutes
Seconds
In Programma: Sab 19 Ottobre alle Ore 21:30 - Fino alle Ore 23:30
L’Associazione Accademia Armonie, nota sul territorio per aver organizzato numerosi eventi dedicati alla musica classica negli ultimi 20 anni.
Propone “Serrara Classica”, un Festival di musica da camera pensato per soddisfare periodi della stagione turistica in cui l’affluenza dei soggiorni si può considerare notevole e le strutture sono a regime ma si gode di un’atmosfera più pacata rispetto a quella dei mesi di altissima stagione (luglio e agosto); la clientela di questo periodo, avendo già il privilegio di soggiornare in un posto privo di sovrappopolamento e confusione, potrebbe preferire di terminare il proprio giorno di vacanza con un intrattenimento culturale.
Di qui, la creazione di un evento che vada a soddisfare le esigenze di un pubblico che vada alla ricerca, oltre che al benessere fisico, anche di quello intellettuale.
Sette sono i concerti previsti per questa prima edizione e di chiara fama sono gli artisti ospitati in cartellone per un programma variegato che vede l’alternarsi di organici come trii con chitarra, duo con pianoforte, canto e pianoforte, pianoforte solo per un Festival pieno di sorprese e bella musica
“Fantasia italiana…e danze dal mondo”

Duo Chaminade

Caterina D’Amore: flauto
Antonella De Vinco: pianoforte

Il Duo prende il nome da Cecile Chaminade, una delle piu' grandi compositrici di fine Ottocento. Da diversi anni in molti recital in Italia e all'estero il duo rende infatti omaggio a lei e a tante altre compositrici e artiste dell'800 e del 900,donne che con difficolta' sono riuscite a imporre la loro presenza in un mondo dell'arte prevalentemente maschile quali L. Boulanger; G Cecchi; A. Beach.
In questo programma, il duo pone l'attenzione sulla musica italiana e sul" belcanto" con brani dei piu' grandi compositori e operisti italiani quali Rossini,Verdi,Donizetti: lo stile del "belcanto" (nato in Italia nel XVI sec) caratterizzo' il melodramma e anche la musica strumentale italiana determinando un modo tutto italiano di cantare e suonare,basato su un lirismo aperto intenso e passionale, al tempo stesso leggero e mai patetico.E quando si parla della musica italiana non si puo' non parlare di Napoli e dell'interesse che i musicisti " colti"(ricordiamo,tra gli altri, Chopin,Listsz,) hanno sempre avuto per il colore etnico napoletano, irrinunciabile fonte di ispirazione ,a volte struggente (come nella antica canzone napoletana "Fenesta ca lucive" attribuita a Vincenzo Bellini), a volte briosa ed effervescente come nella famosa tarantella di Rossini. Il programma è completato
dalla esecuzione di danze dal mondo,quali la danza spagnola di Moszkowski ,i tanghi di Kurt Weill e di Galliano che accompagneranno il pubblico in un turbinio di ritmi e colori.
Musiche di Marcello, Pappalardo, Costa, Krakamp, Rossini, Moszkowski, Weill, Piazzolla,

­