Tel. +39 081 333 47 74
I Progressisti al Comune di Forio

I Progressisti al Comune di Forio

Sab 26 Novembre Ore 17:00 - Sab 26 Novembre Ore 19:00
Categorie: Cultura
Visite: 266

L'antica fortezza del Torrione ospita la presentazione del nuovo libro del Prof. Nicola Lamonica.
L'autunno, si sa, è la stagione adatta per gli studi e gli approfondimenti. Dopo il caotico vortice estivo c' è l'opportunità della riflessione sui tanti argomenti che coinvolgono l'isola d'Ischia e, in particolare, il Comune di Forio.
Uno degli illustri suoi figli, il Prof. Nicola Lamonica, ci propone, proprio in periodo prenatalizio, il suo ultimo lavoro:"I Progressisti al Comune di Forio" un testo di memoria storica che racconta, con dovizia di dati, aneddoti e particolari, un periodo di grande fermento politico e sociale, non solo a Forio, ma esteso anche ad altre realtà isolane e nazionali.
Come afferma il Prof. Lamonica, in questo contesto storico a cavallo tra i due secoli, «si svolge l'azione di una forza politica, quella dei Comunisti Italiani, che per le sue origini e per la sua storia (anche locale) ha coerentemente e costantemente agito nel segno dell'unità nella diversità e sempre in difesa dei valori sociali e culturali del territorio e dei diritti dei più deboli che altri calpestavano».
Il saggio, nonostante l'argomento possa sembrare di parte, non è mai fazioso, anzi, corredato di dati e riferimenti analitici traccia, ben delineato, un periodo non solo amministrativo della res-pubblica, ma si pone anche come ragguaglio storico adatto per futuri studi e ricerche, poiché l'intera analisi del Prof. Lamonica mira essenzialmente a modificare gli assetti politici, economici e sociali, tramite riforme graduali, progressive, ove il punto di partenza è rappresentato dall'illuminismo, dal positivismo, e da una visione razionale in ambito politico, sociale ed economico.
L'Associazione Culturale Radici, con l'obbiettivo di estendere alla popolazione isolana l'opera di un impegnatissimo e attento studioso, invita tutti alla presentazione che avverrà sabato 26 novembre 2022 presso la sala mostre del Museo Civico "Giovanni Maltese" al Torrione di Forio alle ore 17.00. A conversare con l'autore il Prof. Gianni Vuoso, che ha curato la presentazione cartacea edita da Valentino Editore, il Prof. Aldo Pappalepore e il Dottor Renato Regine.

Nicola Lamonica.
«Ecologista, militante comunista nel PCI e successivamente nel Partito della Rifondazione Comunista: cofondatore del periodico "Comunisti Oggi" promosso dal movimento politico di Marco Rizzo e poi impegno nella Segreteria Provinciale di Napoli e della Direzione Regionale del Partito dei Comunisti Italiani con responsabilità direttiva nel campo dei trasporti marittimi; quindi nel movimento dei Comunisti Sinistra Popolare fino al 2012. Segue la partecipazione all'animata discussione a sinistra promossa nel 2015 dal Centro Sociale Je so' pazzo di Napoli che dà il via alla fondazione di Potere al Popolo a Napoli alla vigilia delle elezioni politiche del 2018. Animatore di lotte per i diritti e per il sociale nella scuola, nella CGIL scuola, nella CGIL/Camera del Lavoro del Comprensorio flegreo, nella Federconsumatori napoletana...., nella quotidianità! E' tra i fondatori della Legambiente Campania, dove assume anche il ruolo di Segretario Regionale. e dell'ARCI Campania: ha partecipato ai lavori della Consulta Regionale per la Unificazione Europea e nei primi anni del 2000 aderisce all' Associazione VAS ( Verdi Ambiente e Società Onlus APS ) di cui poi è membro del Consiglio Nazionale. É tra i fondatori e animatore dell'Ass. Autmare per la mobilità marittima nel Golfo di Napoli in un processo di liberalizzazione del mercato e degli accosti che conservi alla Caremar pubblica i servizi minimi essenziali: della Rete Campana per la Civiltà del Sole e della Biodiversità che richiama il bel nome di Antonio D'Acunto, dell'Acuii (Associazione per il Comune Unico dell'Isola d'Ischia) e dell'Ass. Cudas Ischia (Comitato unitario per il diritto alla Salute). Tra i sostenitori della Riserva dell'Epomeo, del Parco di Zaro e quello di Pithecusa, tra gli animatori del riconoscimento Unesco del Borgo di Celsa e dell'Aenaria».
Autore dei seguenti libri:
Diritti Inquinati, trasporti marittimi nel Golfo di Napoli - Ed. La Città del Sole, 2017; Parco Naturale di
Zaro, spazio di svago, salute, cultura. Ed. Valentino. 2020.